Blog

Scrivete qui domande, commenti, consigli e nuove idee. Per scrivere basta il nome o anche un soprannome come “io” o “pippo”, lasciando vuote le altre caselle.

Aggiungere anche la “Email” serve solo per distinguersi con certezza in modo che i commenti vengano approvati automaticamente e appaiano subito. Se volete aggiungere la mail fatelo con fiducia noi abbiamo di meglio da fare che raccogliere gli indirizzi a scopo di spam.

Se non riuscite a trovare una sezione del blog appropriata scrivete in questa pagina e provvederemo noi a trovare la sezione giusta oppure a crearne una nuova.

  1. Livio says:

    Abbiamo aperto una sezione di Blog apposta per la Biometria e spostato tutti i post nella nuova sezione: http://www.theremino.com/blog/biometry

  2. Livio says:

    La discussione sulle librerie LTSpice è stata spostata nella pagina Tips&Tricks
    http://www.theremino.com/blog/tips-and-tricks#comment-3809

  3. Livio says:

    La domanda di Paolo Frediani sul Theremino Geiger è spostata qui:
    http://www.theremino.com/blog/geigers-and-ionchambers#comment-7809

  4. Livio says:

    La domanda di Claudio sul rivelatore a scintillazione SPP-2-NF è spostata qui:
    http://www.theremino.com/blog/gamma-spectrometry#comment-3794

  5. Salve,

    per la nostra applicazione dobbiamo utilizzare 8 paralleli di strip led da 45 moduli ognuna. Dai nostri calcoli ci risulta che ogni singola strip da 45 assorbe circa 1.7 A.

    Potreste suggerci una soluzione per alimentare questi 8 paralleli da 45 con un unico modulo che fornisce circa 15A (1.7×8) avente anche un ingresso per un segnale PWM esterno generato da una nostra scheda in modo da poter dimmerare i LED?

    Grazie per l’attenzione.
    Cordiali Saluti

    • Livio says:

      Si potrebbe usare lo “Adattatore tra il sistema Theremino e le strisce di led” che si trova circa a metà di questa pagina: http://www.theremino.com/hardware/outputs/light-control-systems

      I Mosfet IRLB8721 consigliati sono i migliori per questo genere di applicazioni perché hanno una caduta di tensione bassissima e quindi la minore dissipazione possibile. Se li si monta come abbiamo indicato noi (senza dissipatore) possono sopportare circa 10 Ampere ciascuno. Ma in queste condizioni scalderebbero abbastanza.

      Per alimentare i vostri 15 Ampere userei l’intero modulo mettendo in parallelo le quattro uscite e anche i quattro ingressi. In questo modo la caduta di tensione sarebbe minore di quello che potrebbe fare un Mosfet da solo e i Mosfet, dividendosi poco più di 3 Ampere a testa, resterebbero appena tiepidi.

      Per spendere meno si potrebbe usare anche uno solo dei Mosfet che però andrebbe avvitato su un dissipatore metallico (attenzione ai corti circuiti) Se il dissipatore fosse enorme un solo Mosfet IRLB8721 potrebbe sopportare anche più di 40 Ampere.

      Se serve altro sono qui apposta.
      Saluti
      Livio

  6. Livio says:

    Vito ha fatto una domanda che potrebbe interessare a molti e dice:

    Ho fatto una “scoperta” interessante, cosa dovrei fare, brevettarla?
    Cercare qualcuno che la compri?

    Difficile rispondere ma ci provo:

    Scoperte
    ————————————————————————————-
    Mi dispiace deluderti ma sono certo al 99.999% che ogni “scoperta” è già stata inventata varie volte negli ultimi 50 anni. Io ci metto in media un mesetto per ogni nuova scoperta e pochi minuti per trovare i brevetti su Google Patents.

    Brevetti
    ————————————————————————————-
    Per una vita intera ho cercato di fare soldi con l’elettronica ma ho brevettato solo le idee migliori, dato che costano migliaia di euro all’anno. Come conclusione devo dirti che avrei guadagnato di più se non avessi brevettato nulla (non avrei perso i soldi dei brevetti)

    I brevetti valgono solo se tu sei una grande ditta che ha miliardi da spendere per gli avvocati, altrimenti valgono meno della carta su cui sono scritti.

    I brevetti sono anche il modo migliore per spiegare ai concorrenti “come si fa” e cosa fare per non avere problemi con te e con la tua scoperta.

    Valore delle idee
    ————————————————————————————-
    Le idee valgono poco o niente se non sono accompagnate da un contorno commerciale che le trasforma in denaro. Anzi direi che non c’è proprio nessuna relazione tra la bontà di una idea e i soldi che ci puoi tirare fuori. Ho avuto molte idee bellissime che non hanno mai reso niente e ho visto altri fare molti soldi con stupidate.

    Ora ho cambiato completamente direzione, non cerco più di nascondere le idee per poi venderle, ma faccio proprio il contrario, regalo tutto a tutti e presto il sistema Theremino sarà conosciutissimo.

    Quando saremo conosciuti da milioni di persone ci saranno mille modi per fare soldi con le idee. Ma per ora è già tanto fare qualche euro al mese con le donazioni, non ci si pagano neanche le spese per il sito.

    Conclusione
    ————————————————————————————-
    Mi spiace ma non conosco un modo per fare soldi con la tua idea, se esiste dovrai trovarlo da solo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current month ye@r day *