StandAlone applicatons

Commenti e idee per le applicazioni senza PC

I moduli del sistema Theremino, adeguatamente programmati, potrebbero funzionare a batteria – maggiori informazioni nel secondo paragrafo di questa pagina: www.theremino.com/introduction

Ma noi sconsigliamo il funzionamento senza PC per non perdere la principale caratteristica del sistema Theremino: il collegamento in real-time tra il software ad alto livello e i componenti hardware di InOut.

Esistono sistemi progettati per lo stand-alone (Arduino e cloni), che non forniscono un facile collegamento in real-time con l’hardware, ma che in compenso sono ideali per applicazioni a batteria, usate quelli.

Possono comunque esistere progetti che richiedono sia il funzionamento in real-time che lo stand-alone, tenete conto che scrivere firmware di questo genere non è facile e non aspettatevi molto aiuto da parte nostra. Ci piacerebbe far tutto l’immaginabile ma siamo molto impegnati con le applicazioni ad alto livello che richiedono tutta la potenza di un PC (applicazioni da laboratorio, di collaudo, per analisi chimiche, geologia, per la misura delle radiazioni etc..)

- – - – - – -

Ripetutamente ci hanno chiesto di implementare gli Sketch di Arduino.
La risposta breve è: “Non ce n’è bisogno”
La risposta lunga è qui: http://www.theremino.com/blog/robotics-and-cnc

  1. Paolo says:

    Complimenti per l’ottimo articolo “Un braccio robotico economico con meccanica essenziale”. Mi permetto di scrivere unicamente per chiedere un paio di chiarimenti:

    - Leggendo l’articolo non ho capito se il theremino lavora come arduino, ossia riceve i dati, li elabora e dopo li applica ai servi. Onestamente dal tuo articolo mi sembra di capire che è possibile un controllo in real time, cosa che decisamente metterebbe il sistema theremino a un livello eccezionalmente più alto di arduino.

    - Non ho trovato il file di conversione da disegno a movimenti servo. Per disegnare qualsiasi oggetto, anche 3D, come fai a elaborare un immagine ? Dal sito Theremino si vede un pannello di controllo. Il sistema letto nell’articolo sembra quello delle stampanti 3D , ma a differenza delle ultime , non mi sembra di capire ci sia un software di conversione, ma che piuttosto si vada per tentativi.

    Secondo te un sistema simile (controllo diretto dei servi da pannello di controllo senza dover compilare ogni minima modifica) si poteva ottenere anche con Arduino ? Ho cercato molto materiale ma onestamente non ho trovato nulla.

    Complimenti ancora e in gambissima !!

    • Livio says:

      Theremino non lavora come un Arduino, è più facile da usare, puoi fare di tutto senza programmare. (naturalmente per applicazioni complesse è anche possibile programmare)

      Con il software ThereminoArm è possibile il controllo diretto in real time, anche con il mouse ad esempio. Oppure seguendo quel che dice un file di tipo GCode (o NC o TAP o qualunque file simile)

      I file che vengono usati normalmente sono i GCode (ne trovi molti insieme al ThereminoArm come esempi) e sono semplicissimi, solo un lungo elenco di coordinate X/Y/Z.

      I file GC sono proprio gli stessi che si usano per frese a controllo numerico e Robot e si producono con appositi programmi (programmi per circuiti stampati o per il disegno 3D)

      Tra breve pubblicheremo il software Theremino_ImgToGcode che aiuta a convertire le immagini a tratto in files GCode

      • Paolo says:

        Ho gia’ costruito un braccio, collegato a un modulo Arduino, ma per le ragioni che ti ho esposto si e’ rivelato una grande delusione per applicazioni più industriali. Tutto deve essere pre-programmato e salvato in locale sulla memoria comunque molto limitata.

        Nonostante una community folta, solo alcune versioni di Arduino di fascia commerciale più elevata possono utilizzare librerie dirette, pertanto si trova poco materiale in merito, per lo più video su youtube ma senza codice.

        Mi attrezzo subito per sostituire l’hardware arduino con theremino cosi da dare un riscontro diretto.

        • Livio says:

          La tua applicazione di controllo industriale è interessante e potrebbe offrire buone idee anche ad altri quindi, per piacere, scrivi qui i risultati delle tue prove e come prosegue l’avanzamento delle tue ricerche.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current month ye@r day *