Novità e Aggiornamenti

Blocco di Windows10 dopo l’aggiornamento “Anniversary”

Pensavamo che l’aggiornamento “Anniversary” di Windows 10 potesse portare a un blocco con schermata iniziale seguita da un cerchio che gira all’infinito. Ma non è così, i computer che si sono bloccati erano praticamente uno solo e si trattava di un difetto dell’hardware.

Abbiamo provato l’aggiornamento Anniversary su tutti i computer, Tablet e anche TVstick come il Meegopad e su tutti ha funzionato perfettamente. Installatelo con fiducia!!!

Questo aggiornamento ha iniziato la distribuzione nei primi giorni di agosto 2016 e nel giro di un mese o due verrà installato automaticamente su tutti i computer con Windows 10. Prima dell’aggiornamento la versione di Windows è la 1511, dopo diventa la 1607. Per conoscere la versione  si fa click sulla casella CERCA (in basso a sinistra), si scrive “WINVER” e lo si esegue.

Non è quindi necessario “Disattivare gli aggiornamenti di Windows 10” come spiegato nel capitolo seguente.

Chi li avesse disattivati ora può riattivarli, sempre seguendo le istruzioni del capitolo seguente.

Stiamo preparando la documentazione con tutte le opzioni di ripristino, come spiegato in questa pagina, appena le avremo finite le pubblicheremo qui.


Disattivare gli aggiornamenti di Windows10

Con questa procedura si disattiva completamente Windows Update. Il computer non scaricherà più gli aggiornamenti e di conseguenza nel tempo si utilizzerà un sistema operativo non aggiornato. Resta possibile aggiornare manualmente le definizioni dei virus di Defender.

Disabilitare gli aggiornamenti può essere utile per chi usa il computer per automazione o per evitare problemi durante brevi periodi, quando ci sono errori negli aggiornamenti e nell’attesa che questi errori vengano corretti.

Non è consigliabile mantenere Windows Update disattivato per troppo tempo. Si consiglia di riattivarlo almeno ogni tre mesi, massimo un anno, e dargli una notte di tempo per smaltire tutti gli aggiornamenti accumulati.

Disabilitare gli aggiornamenti è facile, la seguente procedura sembra lunga, ma una volta imparata la si esegue in pochi secondi.

1) Aprire il Task Manager (Gestione attività) di Windows 10.
2) Aprire la scheda “Servizi” (in alto a destra).
3) Cliccare la scritta azzurra “Apri servizi” (nella parte bassa della finestra).
4) Assicurarsi che la lista sia in ordine alfabetico.
5) Se non è ordinata cliccare su “Nome” per far apparire il triangolino con la punta in alto.
6) Scorrere la lista dei servizi verso il basso fino ad individuare “Windows Update”.
7) Fare un doppio clic con il mouse su “Windows Update”.
8) Si apre la finestra delle proprietà del servizio “Windows Update”.
9) Nella scheda “Generale”, alla riga “Tipo di avvio”, selezionare l’opzione “Disabilitato”.
10) Confermare cliccando il pulsante “Applica” (si deve premerlo, OK da solo non basta)
11) Chiudere la finestra con “OK”.

Per riattivare “Windows Update” si fanno esattamente le stesse operazioni ma alla riga nove si sceglie “Manuale”.

  1. Livio says:

    Finalmente abbiamo un vero datalogger (piccolo ma molto flessibile)
    http://www.theremino.com/downloads/foundations#logger

  2. Livio says:

    La documentazione dell’Adc24 (in italiano) è completa:
    http://www.theremino.com/wp-content/uploads/files/Theremino_ADC24_ITA.pdf

    Ora iniziamo quella inglese.

    • Marco says:

      Buongiorno Livio,
      nel manuale dell’ADC24 sono descritti i filtri integratori per gli accelerometri (parti 3 e 4 di “connettere accelerometri”). La mia domanda è: si possono usare anche condensatori da 1-10 uF di tipo elettrolitico o con questi si perderebbero componenti del segnale in ingresso?

      • Livio says:

        Il C2 può essere un elettrolitico (con il positivo in alto e il negativo a massa).
        Invece il C1 non dovrebbe essere elettrolitico, non perché si perderebbero componenti del segnale, ma perché non si saprebbe da che parte collegare il positivo.

        Volendo mettere elettrolitici i C2 si dovrebbe misurare con il tester da che lato c’è il positivo e poi si dovrebbe tenere l’accelerometro sempre nello stesso verso perché ribaltandolo le sue tensioni di uscita cambierebbero e i positivi e negativi si invertirebbero.

        In ogni caso i ceramici sono migliori perché hanno minore corrente di perdita degli elettrolitici. La corrente di perdita può alterare la tensione sull’ingresso dell’Adc e quindi si leggerebbe un valore che si scosta da 500 (o dallo zero se si usano MinValue e MaxValue centrati sullo zero). Se il valore si scosta troppo dalla mezza tensione allora aumentando il guadagno questo scostamento viene amplificato e l’Adc24 satura e taglia i segnali in alto o in basso.

  3. Livio says:

    La versione 6.8 dell’HAL contiene molti utili miglioramenti, tra cui alcuni notevoli miglioramenti dell’oscilloscopio (vedere pagina 3 e pagina 30 delle istruzioni):
    http://www.theremino.com/downloads/foundations

    Molte applicazioni che usano l’HAL, ad esempio Theremino CNC e Theremino Dolfrang, potrebbero contenere vecchie versioni di HAL. Non è difficile sostituire HAL nelle applicazioni che si stanno usando, ma si deve fare attenzione a non ricoprire anche i propri file di configurazione.

    Per un aggiornamento all’ultima versione procedere così:
    – Scaricare lo zip dell’ultima versione di HAL
    – Aprire la cartella della propria applicazione da aggiornare
    – Individuare la posizione del file “Theremino_HAL.exe” con accanto la sua cartella “Docs”
    – Rimpiazzare il file “Theremino_HAL.exe” e i file contenuti in “Docs”con quelli dello ZIP

    I file “Theremino_HAL_ConfigDatabase.txt” e “SlotNames.txt” non vanno rimpiazzati perché contengono le proprie configurazioni.

  4. Livio says:

    La applicazione Theremino Dolfrang (V4.9) è stata aggiornata con l’ultima versione di HAL (V6.8).
    http://www.theremino.com/downloads/geology#dolfrang

    Chi la avesse scaricata nella scorsa settimana può scaricarla di nuovo e avere il nuovo oscilloscopio e anche l’avvertimento nel caso di sbagliare a impostare gli slot, come spiegato in questa pagina, subito prima della sezione in verde di Download dell’HAL:
    http://www.theremino.com/downloads/foundations

    Le novità sono spiegate anche nelle istruzioni dell’HAL, nelle pagine “3” e “30”.

  5. Livio says:

    Con la applicazione Theremino WaveGenerator e un servo-motore si può costruire una tavola vibrante per i test su Geofoni e accelerometri:
    http://www.theremino.com/downloads/uncategorized#wavegenerator

    Si spendono pochi euro per il servo e qualche ora di tempo per costruirla e si possono regolare la ampiezza e la frequenza delle oscillazioni. La frequenza è molto precisa perché generata dal software e non dalla rotazione di un motore con massa eccentrica.

    Chi avesse bisogno di maggiori spiegazioni ci scriva a engineering@theremino.com

  6. Buongiorno Livio … Ho appena finito di montare un nuovo sistema a tre geofoni con adc24… Ho un piccolo problema…. Il valore restituito in hal del terzo geofono (pin3) rimane costantemente sui 1460….. Praticamente bloccato. Gli altri funzionano perfettamente. Potrebbe essere difettoso adc24? I geofoni funzionano correttamente e sono setttati a coppie differential come descritto nel manuale
    Grazie

    • Forse ho risolto… Ho dovuto attivare tutti i 16 canali come adc24 e sistemare i tre geofoni su pin sfalsati, vale a dire il promo sul pin1, il secondo sul pin3 ed il terzo sul pin5…
      Sembra funzionare

      • Livio says:

        Se imposti gli ingressi come Differential:
        – Il primo geofono va sui Pin 1 e 2 e i sui dati arrivano sul Pin 1
        – Il primo geofono va sui Pin 3 e 4 e i sui dati arrivano sul Pin 3
        – Il primo geofono va sui Pin 5 e 6 e i sui dati arrivano sul Pin 5

        Poi devi inviare i Pin 1, 3 e 5 agli Slot di tuo gradimento,
        probabilmente gli Slot 1, 2 e 3.

        • michele giovannetti says:

          ok….gentile come al solito.
          Ho visto che di default gli ingressi hanno un massimo 1600 e minimo -1600
          Angelo Dolmetta dice che con adc16 i valori sono 1000 e 0
          Tu cosa ne pensi
          grazie ancora

          • Livio says:

            La applicazione Dolfrang funziona indifferentemente bene con 0 e 1000 oppure con – 1600 e +1600 perché fa un suo zero iniziale.

            Impostare min e max a -/+ 1600 può servire per avere valori tarati in millivolt e numeri centrati sullo zero.

            Impostando 0 e 1000 si hanno valori standard thereminici da 0 a 1000 con centro a 500.

            Ma alla fine i risultati delle analisi saranno sempre gli stessi.

  7. Livio says:

    Leggete all’inizio di questa pagina i due capitoli:
    – Blocco di Windows 10 dopo l’aggiornamento “Anniversary”
    – Disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

  8. Livio says:

    La applicazione UavPilotLog aggiorna il Loogbook personale del pilota di UAV.
    http://www.theremino.com/downloads/meteo-and-drones#uavpilotlog

    Si tratta di una applicazione specifica per piloti professionisti ma è anche un esempio e una base di partenza per applicazioni simili.

  9. Livio says:

    Abbiamo pubblicato la versione 6.9 dell’HAL con alcune correzioni.
    http://www.theremino.com/downloads/foundations#hal

    Sarebbe bene sostituire questa versione 6.9 in tutte le applicazioni che usano l’HAL, come spiegato nel paragrafo “Aggiornare le proprie applicazioni con l’ultima versione di HAL”, che si trova subito dopo il Download.

  10. Livio says:

    Abbiamo pubblicato la versione 4.4 di Theremino CNC con molti miglioramenti.
    http://www.theremino.com/downloads/automation#cnc

    Sarebbe bene sostituirla alle precedenti.

    Ricordarsi di non sovrascrivere i propri file di configurazione, sia del CNC che dell’HAL. Un modo sicuro per non perdere niente è copiare la cartella principale di ThereminoCNC, che quindi diventerà “ThereminoCNC..-Copia”, quindi sovrascrivere tutto e poi andare a riprendere le proprie configurazioni dalle cartelle della copia.

    I file di configurazione personali da conservare e ripristinare sono:
    TemperatureTables.txt
    Theremino_CNC_INI.txt
    Theremino_HAL_ConfigDatabase.txt
    Theremino_HAL_INI.txt

  11. Gianni says:

    Buon giorno Livio,
    Volevo chiedere:
    Con la vostra applicazione cnc è possibile utilizzare più di 5 assi, o se in futuro la implementerete.
    Posso utilizzare solo il master V4 non aggiornato all’ultimo firmware per utilizzare i 5 assi?
    Ultima cosa mi consigliate di utilizzare due shield v3 per 4 assi o la ramps 1.4?
    Grazie
    Gianni

    • Livio says:

      Il massimo numero di assi per Theremino CNC sarà sempre cinque, altrimenti si dovrebbero rifare tutte le funzioni di calcolo che ora lavorano in uno spazio a cinque dimensioni. Poi si dovrebbe rifare la interfaccia utente, la documentazione, le immagini… un lavoro al di sopra delle possibilità umane… si scherza… ma comunque al di sopra delle nostre possibilità presenti e future.

      Esiste però una possibilità reale di ottenere un funzionamento “indicizzato” di altri assi.
      1) Si collega un secondo Master ad altri Stepper.
      2) Si esegue un pezzo di GCode che muove solo i primi cinque motori, emette un comando su uno slot e si mette in attesa per un certo tempo.
      3) Con un semplice programmino, magari in Theremino Automation, si muovono gli altri motori in una nuova posizione.
      4) Si ripete dal punto due eseguendo il seguito del GCode.
      5) Il tutto può essere ripetuto un numero illimitato di volte e il numero di motori “indicizzati” può essere anche maggiore di cinque, aggiungendo altri Master.

      I Master V4 e anche V3 vanno bene ma devono essere programmati con versione di firmware da V4 in poi, altrimenti non possono pilotare i motori Stepper. Per controllare basta collegare il Master alla USB e provare con Theremino HAL (ultima versione) se il Pin 1 è configurabile come “Stepper”.

      Per pilotare cinque assi puoi usare indifferentemente la Ramps 1.4 oppure due Shield V3 da 4 assi, dipende da come ti piace di più vedere e fissare le piastre. Attenzione che alcune versioni di Ramps non commutano i microstep perché sotto ai connettori dei ponticelli hanno delle piste di rame che li cortocircuitano. In tal caso devi sfilare la plastica nera dei connettori, tagliare le piste con un cacciavite affilato o con il Dremel e ri-infilare la plastica.

  12. Livio says:

    Quello che pensavamo sull’aggiornamento Anniversary di Windows 10 si è rivelata una svista.

    L’aggiornamento funziona perfettamente, installatelo con fiducia!!!

    Per maggiori informazioni leggete all’inizio di questa pagina i due capitoli:
    – Blocco di Windows 10 dopo l’aggiornamento “Anniversary”
    – Disattivare gli aggiornamenti di Windows 10

  13. Livio says:

    Attenzione:
    La versione 6.9 dell’HAL dava spesso errori cambiando tipo di Pin, soprattutto sul Pin 7 che abilita e disabilita l’Adc24.

    Anche altre applicazioni (come ad esempio Theremino Dolfrang e Theremino CNC) che lanciano l’HAL loro stesse, sono affette da questo errore.

    Controllate di avere la versione 7 e in caso contrario sostituite il file ThereminoHAL.exe con quello nuovo.

  14. Livio says:

    Abbiamo pubblicato un adattatore per collegare la Theremino ActiveAntenna anche ai normali ricevitori a onde corte:
    http://www.theremino.com/hardware/adapters#activeantennaadapter

  15. Livio says:

    C’è una nuova applicazione che disabilita mouse e tastiera quando il computer rimane inattivo per un certo tempo. Particolarmente pensata per chi ha gatti che vanno a dormire sulla tastiera o uccelli che le zampettano sopra.
    http://www.theremino.com/downloads/uncategorized#watchdog

    Si consiglia di usare l’ultima versione (Versione 1.3) che contiene alcuni utili miglioramenti.

  16. Livio says:

    Un interessante robot Open Source e completamente “fai da te”:
    http://www.theremino.com/downloads/automation#inmoov

  17. Livio says:

    Ecco come leggere correttamente gli Encoder e i contatori
    http://www.theremino.com/hardware/inputs/sensors#counterreader

  18. Livio says:

    Novità (e una sorpresa anche per noi che li conosciamo da anni), i Pin 7, 8 e 9 dei Master accettano segnali di ingresso sia da 3.3 che da 5 Volt. In alcuni casi saperlo può essere molto utile.

  19. Livio says:

    La nuova applicazione Theremino_AdcTester ha permesso di migliorare il progetto dei tromografi.

    La documentazione dell’AdcTester contiene pagine interessanti per i geologi:
    http://www.theremino.com/hardware/adapters#adctester

    Anche la documentazione dell’Adc24 è aggiornata con pagine specifiche sul collegamento e la configurazione dei Geofoni
    http://www.theremino.com/hardware/adapters#adc24

    Domani pubblicheremo anche la nuova versione della applicazione Theremino Dolfrang che risolve in modo definitivo i problemi di scala dei grafici e di numero di decimali nei file di uscita.

  20. Livio says:

    Forse un Theremino PmtAdapter volerà in un CubeSat l’anno prossimo.
    https://hackaday.io/project/18771-gamma-ray-spectroscopy-small-cheap

  21. Livio says:

    C’è una nuova applicazione che sarà molto utile a chi fa automazione estrema. Con il “Signal Scope” si possono individuare anche gli eventi più strani e malefici, capire come si sono verificati e quindi risolverli.
    http://www.theremino.com/downloads/foundations#signalscope

  22. Livio says:

    Abbiamo aggiornato l’HAL con la nuova versione 7.1 che ha l’oscilloscopio migliorato e che contiene anche la nuova versione (2.9) dello Slot Viewer:
    http://www.theremino.com/downloads/foundations#hal

  23. Livio says:

    Abbiamo aggiunto un paragrafo che mostra varie soluzioni per acquistare i PC e i Tablet a prezzi ragionevoli:
    http://www.theremino.com/downloads/notes-on-software#availability

  24. Livio says:

    La nuova classe “accurate timer” ha migliorato di molti ordini di grandezza la precisione sia nella misurazione che nella genearazione dei segnali. Le applicazioni che più beneficiano di questo miglioramento sono le seguenti, scaricate le nuove versioni:
    http://www.theremino.com/hardware/adapters#adctester
    http://www.theremino.com/downloads/uncategorized#wavegenerator

  25. Livio says:

    Abbiamo pubblicato la versione 2 del sensore delle polveri:
    http://www.theremino.com/hardware/inputs/dust-sensors#spectrometry

    La versione precedente (che era solo preliminare) conteneva dei difetti. Ci scusiamo con chi la avesse costruita e lo invitiamo a modificarla secondo il nuovo schema. Si tratta di una piccola modifica, che rende il circuito ancora più semplice, e la risposta è notevolmente migliore.

  26. Livio says:

    Abbiamo aggiornato il file “ULP_EAGLE_3D” in questa pagina:
    http://www.theremino.com/downloads/uncategorized#eagle

    Ora funzionano bene anche tutti i trimmer, da TRIM-1H fino a TRIM_M3

Leave a Reply

Your email address will not be published.